Huawei aggiorna la sua linea P Smart

Scelte discutibili ma vincenti

C’è bisogno sul mercato di un altro dispositivo di fascia media a marchio Huawei (/Honor) ?
La risposta per quanto mi riguarda sarebbe un no, ma è insindacabile che le scelte di Huawei degli ultimi anni si siano rivelate quasi sempre vincenti.

E così il colosso cinese ormai macina aumenti di fatturato e vende dispositivi come fossero pagnotte in tutto il mondo.
Un’evoluzione che sicuramente spaventa i competitor, muove il mercato ma di riflesso induce Huawei ad uscire con smartphone, specie di fascia medio/bassa, che trovo con poco senso, soprattutto perché creano competizione con lo “spoiler brand” Honor.

P Smart 2019

E’ il caso di Huawei P Smart 2019, primo lancio di questo nuovo anno, che va ad aggiornare il modello precedente.
Partiamo da alcune considerazioni: la dotazione hardware è buona, il comparto fotografico altrettanto, ma il focus è stato realmente puntato su estetica e prezzo contenuto.

Partiamo da questi 2 fattori:
dal punto di vista estetico, la colorazione aurora Blue a gradiente sembra decisamente più interessante di quella nera, con giochi di colore e sfumature davvero molto belle.
Display con notch a goccia che ospiterà la camera frontale e cornici che dovrebbero essere abbastanza sottili.
Due fotocamera posteriori nell’angolo sinistro più sensore di impronta centrale.

Il prezzo di lancio in Italia dovrebbe essere di 249€ e sarà disponibile a partire dal 15/16 Gennaio.
Lecito pensare che già in primavera, se non prima, si potrà trovare ad un prezzo inferiore ai 200€.

Specifiche tecniche

Huawei P Smart 2019 sarà disponibile un unico “taglio” da 3 GB di RAM e 64 GB di memoria utente (comunque espandibile).
Ecco tutte le altre caratteristiche:

  • Dimensioni: 155.2 x 73.4 x 8 mm
  • Peso: 160 g (ottimo)
  • Dual Sim
  • Display: IPS da 6,2″
  • Sistema Operativo: Android Pie
  • Processore: Kirin 710
  • Fotocamere posteriori: 13 mpx + 2 mpx
  • Fotocamera selfie: 8 mpx
  • Batteria: 3400 mAh
  • No NFC, purtroppo microUSB e si foro per il jack delle cuffie.
Leggi anche:  Recensility consiglia, Accessori: Intro e Caricabatterie wireless Spigen 21378

Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram e YouTube 

Un saluto!

Author: Gigi Cioffi

Rispondi