libri programmazione

Quante volte siete stati attratti dalla programmazione, ma non sapevate proprio dove iniziare? In questo caso, come in molti altri, la scelta di un testo è un ottimo modo per iniziare, soprattutto se lo stesso testo è pensato per introdurvi al linguaggio o si concentra su determinate caratteristiche. 

Questa guida elenca tutti i libri noti (alcuni letti personalmente), suddivisi per linguaggio, quindi ne riporta pregidifetti.

Buona lettura!

C

Deitel & Deitel – Il linguaggio C. Fondamenti e tecniche di programmazione

Il lavoro svolto dai pluripremiati Deitel è di buona qualità, risulta piacevole e interessante. Permette di conoscere abbastanza bene il C.

  • Pagine: 637 
  • Editore: Pearson
  • Edizione: 8 edizione
  • Data: 8 agosto 2016

 

Pro: Ottima base su cui partire, presenta molti trucchi interessati, aiuta a non commettere errori specificando quali sono i più ricorrenti e come evitarli

Contro: Non tocca tutti gli argomenti, per conoscere a fondo il linguaggio C sarà necessario acquistare altri testi degli stessi scrittori

Kim N. King – Programmazione in C

Il mio preferito! Scava molto in profondità e stupisce per come riesca a far rendere padroni del linguaggio in poco tempo!

  • Pagine: 816 
  • Editore: Apogeo Education
  • Edizione: 1 edizione
  • Data: 19 settembre 2013


Pro: Validissimo sia per chi deve iniziare, sia per chi vuole approfondire. Ogni capitolo presenta una sezione di domanda e risposta, oltre che esercizi a difficoltà crescente.

Contro: Il continuo scavare in profondità vi renderà assettati di altri approfondimenti da cercare in altri testi

Brian W. KernighanDennis M. Ritchie – Il linguaggio C. Principi di programmazione e manuale di riferimento

In questa guida non può non mancare il più importante tra i testi per la programmazione C, scritto dal padre dello stesso linguaggio Dennis M. Ritchie)  in collaborazione con un altro big dell’informatica (Brian W. Kernighan).

  • Pagine: 313 
  • Editore: Pearson
  • Edizione: 2 edizione
  • Data: 28 agosto 2018
Leggi anche:  Le migliori offerte di oggi: 4 Dicembre 2018

Pro: È il manuale che permette di capire il pensiero alla base del linguaggio C, le sue ossa e le sue fondamenta

Contro: È rivolto a chi ha già buona conoscenza dell’informaticasconsigliato a chi non ha dimestichezza con la programmazione.

Bellini, Guidi – Il linguaggio C

Ottimo punto d’inizio, preciso e abbastanza dettagliato

  • Pagine: 152 
  • Editore:McGraw-Hill Education
  • Edizione: 5 edizione
  • Data: 1 giugno 2013

Pro: Lineare e rigoroso, ben fatto

Contro: Alcuni argomenti necessitano di ulteriori approfondimenti non presenti sul testo

Mazzone – C e C++. Le chiavi della programmazione

Pro: Buon punto d’inizio per conoscere i linguaggi

Contro: Non è molto dettagliato

Brookshear, Kochan – Fondamenti di informatica e programmazione in C

Pro: Veramente buono sotto molti aspetti

Contro: Il testo non è stato ben strutturato e spesso è necessario accedere al servizio online per gli esercizi o per ulteriori approfondimenti

Kochan – Programmare in C. Introduzione al linguaggio

Pro: Ottimo sotto molti punti di vista, spiegazioni dettagliate, esempi costruttivi e esercizi interessanti

Contro: Richiede un piccolo sforzo iniziale nel imparare le definizioni alla base della programmazione

Grana, Manfredi – Esercizi Di Programmazione in Linguaggio C: 80 Problemi E Soluzioni Commentate

Pro: Gli esercizi proposti sono interessantissimi, permettono di comprendere appieno come risolvere i problemi con questo linguaggio di programmazione

Contro: E’ un eserciziario, in alcuni casi è necessario accompagnarlo con un altro testo

Kelley, Pohl – C. Didattica e programmazione

Pro: Ben fatto, dettagliato e ricco d’esempi

Contro: Alle volte prolisso, potrebbe risultare caotico

Vi invito a iscrivervi al canale Youtube, dove il caro Gigi vi strapperà un sorriso e un pensiero sulle novità della tecnologia, oltre che seguirci sui nostri social FacebookTelegramTwitter e Instagram.

Leggi anche:  Ciao gente !! Siamo ancora vivi eh!!

 

Cercavi il linguaggio JAVA? guarda qui

See you next time!

Author: Alessandro Giaquinto

Rispondi