OnePlus, un po' di storia, i dispositivi e curiosità

Sono sempre stato piuttosto curioso riguardo ai dispositivi OnePlus, ma poco informato.
Ora che ho per le mani un meraviglioso 6t (qui l’unboxing) ho deciso di documentarmi anche un po’ sulla storia di questo marchio, di quelle che sono le sue origini e dei dispositivi immessi sul mercato nel recente passato (di cui ero ovviamente a conoscenza, pur non avendone mai testato alcuno).

Inoltre mi sono reso conto che in molti (e mi riferisco ai meno appassionati tra i miei amici e conoscenti) non hanno la minima idea di cosa sia Oneplus o di cosa si occupi.

Cos’è OnePlus?

OnePlus è un’azienda cinese, con sede a Shenzhen, di proprietà della BBK Electronics che si occupa della produzione di smartphone.
E’ stata fondata nel 2013 ed è attualmente attiva a livello mondiale per quanto riguarda la distribuzione dei sui dispositivi.

“Cenni di storia”

Ho letto diversi contenuti su internet, tradotto diversi articoli ma alla fine ho notato che i concetti chiave vengono espressi benissimo dalla stessa OnePlus nel loro sito ufficiale. Dunque vi riporto testualmente:

Tutto inizia nell’inverno del 2013, da un’idea semplice quanto forte: creare un telefono migliore.

Ma non solo un telefono migliore: piuttosto, un miglior modo di fare le cose. Cioè, un nuovo tipo di azienda tecnologica, che sappia collaborare con gli utenti, per creare qualcosa di eccezionale e di significativo per tutti.

Riuniamo, quindi, i migliori talenti dal mondo, con diversi retroterra culturali, convinzioni, prospettive, ma tutti con un sogno in comune: migliorare e lasciare un segno nel mondo.

Perseguiamo i più elevati standard professionali, personali ed etici. Forti di una mentalità improntata al fare, creiamo prodotti che trascendono la geografia, gli usi e le culture.

Siamo, così, costantemente impegnati nel miglioramento e offriamo il massimo valore ai nostri utenti. Grazie alla nostra capacità di introspezione, inoltre, cerchiamo di migliorare noi stessi prima di pretendere o criticare gli altri

Sito ufficiale OnePlus

E’ ovvio che si tratta di un progetto ambizioso, relativamente giovane, con lo scopo di raggiungere l’eccellenza mediante un miglioramento costante e la continua ricerca di feedback, suggerimenti ed opinioni, da parte della community che acquista i dispositivi stessi.

Leggi anche:  Unboxing OnePlus 6t, altro e Alexa che si intromette
Sito ufficiale OnePlus su OnePlus 6t

Dispositivi

9 i dispositivi sin qui immessi sul mercato dall’azienda cinese:

  • OnePlus One: primo smartphone della serie, con caratteristiche hardware interessanti, prezzo molto competitivo e distribuzione affidata alle ordinazione on-line
  • OnePlus 2: uscito nell’agosto del 2015, mantiene la stessa filosofia del predecessore. Presenti lo Snapdragon 810, il sensore biometrico d’impronta e compare per la prima volta lo switch fisico a 3 posizioni sul lato sx.
  • OnePlus X: il primo acquistabile liberamente senza “prenotazione” realizzato in 2 versioni, una classica in metallo ed una seconda in ceramica, più leggera ma con le stesse caratteristiche hardware.
  • Nel 2013 è la volta di OnePlus 3 : compare il display AMOLED, insieme allo Snapdragon 820, i 6 GB di Ram e la memoria utente da 64 GB non espandibile.
  • OnePlus 3t: naturale miglioramento di OnePlus 3. Migliorato l’hardware senza fare alcuna modifica estetica.
  • OnePlus 5: agli inizi dell’estate 2017 OnePlus, per motivi scaramantici, salta il numero 4 e lancia il 5. E’ una prima vera rivoluzione (il nome non c’entra niente eh) infatti il dispositivo viene aggiornato in tutti i comparti compreso il software, compare OxygenOS 4.5 basato su Android 7.1.1 Nougat
  • OnePlus 5t: l’aggiornamento semestrale questa volta è più incentrato sul lato estetico, infatti OnePlus comincia a strizzare l’occhio con insistenza al design dei propri dispositivi (senza tralasciare la qualità hardware ovviamente)
  • OnePlus 6: qui ormai si parla di storia recente ( siamo già nel 2018), il display diventa 6,28″, viene cambiato il materiale di costruzione della cover posteriore e, dal lato hardware, domina lo Snapdragon 845. Ram fino a 8GB e OxygenOs 5.1 basata su Android Oreo
  • OnePlus 6t: il racconto termina qui, perché al momento sto provando questo dispositivo che vi anticipo essere davvero un fulmine. Ovviamente l’appuntamento è con la recensione completa presto qui sul sito.
Leggi anche:  Notizie della settimana 15 - Recensility News

Curiosità

La partnership con McLaren ha dato i suoi frutti con OnePlus 6t McLaren Edition, di fatto un OnePlus 6t  con un’estetica dedicata ad omaggiare il grande marchio automobilistico inglese e alcune feature software grafiche con lo stesso obiettivo.
E’ stata realizzata  anche una versione di OnePlus 6 Avengers Edition.

Spero che questo articolo abbia fatto conoscere OnePlus e la sua breve ma intensa storia a coloro i quali non la conoscevano.
La mia sensazione personale è che si sentirà parlare sempre più di questo marchio in grande crescita.
I competitor hanno già rizzato le antenne e noi di Recensility anche per portarvi sempre tutte le novità a riguardo.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram e YouTube 

Un saluto!

Author: Gigi Cioffi

Rispondi