Lenovo P8, miglior tablet a basso costo per

TAB 3 8 Plus, meglio conosciuto come Lenovo P8, è un tablet low cost sul mercato già da diverso tempo, con caratteristiche molto basic ma che si presta a diversi interessanti utilizzi in funzione del prezzo di acquisto davvero contenuto.

In soldoni, un best buy in funzione del rapporto qualità/prezzo che però ha dei compromessi da accettare che ne ristringono il campo di utilizzo.

Si ok…ma nel 2019, quali sono i campi di utilizzo di un tablet?

I produttori sembrano aver quasi abbandonato il progetto a causa delle scarse vendite e della concorrenza, di Apple con i suoi vari iPad, tutti estremamente convincenti e performanti.
Facciamo così, analizziamo questo tablet e continuiamo il discorso durante la recensione, in modo da avere le idee ben chiare e poter trarre le conclusioni una volta in possesso di tutti i dati. Partiamo:

Andiamo con ordine, ecco i punti che affronteremo:

  • Aspetto
  • Display
  • Sistema
  • Connettività
  • Fotocamera
  • Batteria
  • Gaming
  • Altre info

Aspetto

Partiamo con qualche dato riguardo le dimensioni: Lenovo P8 misura 210 x 125 x 8.9 mm per un peso di poco inferiore ai 330 grammi, questo lo rende sicuramente un dispositivo maneggiabile da chiunque, anche dai più piccoli (e ci torneremo) e tutto sommato equilibrato nel suo insieme.

Molto bella la finitura della back cover, con un effetto sabbiato da cui spicca la targhetta Lenovo (che funge da carterino per gli slot).
Quasi interamente realizzato in policarbonato (cosa rara) questo tablet si è rivelato incredibilmente resistente agli urti e ad i “maltrattamenti”subiti da ben 2 bambini.

Aspetto sicuramente elegante ma comunque molto resistente

  • Lato destro: tasto accensione/spegnimento e tasti regolazione volume
  • Sezione superiore: connettore microUsb, altoparlante, secondo microfono e foro per il jack delle cuffie
  • Lato sinistro: slot per Sim e scheda di memoria SD
  • Sezione inferiore: primo microfono e altoparlante
  • Parte posteriore: fotocamera 8 MP e flash

Questo slideshow richiede JavaScript.

Display

La parte frontale del Lenovo P8 presenta un display IPS da 8 pollici con risoluzione Full Hd.
Buono, senza grossi pregi ma anche senza grossi difetti (ditate causa trattamento oleofobico discutibile escluse) con colori e angoli di visuale non paragonabili neanche a pannelli di qualità superiore, ma comunque sufficiente nel complesso per avere una soddisfacente esperienza dal punto di vista della visione.

Le cornici sono marcate, specie le due verticali, ma non è un grosso problema in quanto tendenzialmente i tablet vengono utilizzati in modalità orizzontale relegando dunque queste ultime in posizione laterale.

Leggi anche:  Recensione "rubinetto smart"- montaggio e funzionalità

E’ presente anche una fotocamera frontale da 5 MP alloggiata nella cornice superiore.

Niente male, mi aspettavo peggio

Sistema

Primo punto non troppo positivo di questo P8 di Lenovo è sicuramente legato al sistema, ma bisogna specificare bene un paio di cose.

Lato hardware è sicuramente da elogiare la scelta fatta al tempo di armare questo tablet con lo Snapdragon 625 con processore ad 8 core affiancato da una GPU Andreno 506.
3 GB di Ram sono poi più che adeguati e sufficienti per le performance del dispositivo.

E’ il lato software a far storcere un pelo il naso, in quanto la pur buona “personalizzazione” del sistema operativo è basata su Android 6.0.1 ovvero Marshmallow.
Quasi inutile dire che la differenza con Pie (e di mezzo ci sono anche Nougat e Oreo) si vede eccome.
Altro elemento sicuramente da segnalare è che le patch di sicurezza, ad oggi, sono aggiornate a febbraio 2018…più di un anno, sicuramente non benissimo ecco.

Ma, ed è un ma grosso come una casa, la navigazione tra i menù e l’iterazione complessiva con il dispositivo è comunque abbastanza soddisfacente, ci sono dei rallentamenti e qualche buggettino qua e la, ma per un uso non troppo intensivo si può senza dubbio utilizzare.

L’interfaccia, ovviamente, ha uno stile decisamente superato

E’ inoltre sicuramente necessario dotare di una memoria esterna microSD il dispositivo e renderla spazio di archiviazione principale.
16 GB sono davvero pochissimi e vengono utilizzati davvero in un batter d’occhio.
Mi raccomando che la scheda sia di buona fattura se si vogliono mantenere le prestazioni inalterate.

Connettività

Comparto abbastanza completo quello del Lenovo P8.

Menzione particolare per quanto riguarda la questione dati mobili: in teoria dovrebbe supportare il 4G, in realtà all’interno delle mura (per una noiosa questione di modem, frequenze e Asia) ha serie difficoltà, mentre all’aperto (quantomeno qui a Torino) il risultato massimo è stato la 3G.
Nulla di trascendentale comunque.

Per il resto pacchetto quasi completo:

  • Wi-Fi dual band
  • GPS (funziona bene)
  • Bluetooth: 4.0
  • Ha la radio FM (auricolari come antenna e in impostazioni selezionate regione Italy)
  • Non ha l’ NFC (e un grosso chissene)

Navigazione con GPS sorprendente

Fotocamera

Non c’è bisogno di Dxomark per capire che le fotocamere, entrambe, sono un servizio in più offerto piuttosto che camere sulle quali puntare per fare scatti di nota.
In ogni caso ci sono e possono servire anche solo per documentare qualcosa al volo o fare una videochiamata ad esempio.
Video fino a 1080p 60 fps.
Comunque giudicate voi da questi scatti:

Leggi anche:  Amazon Prime Day: le offerte migliori del primo giorno

Questo slideshow richiede JavaScript.

Batteria

Batteria integrata da 4250 mAh a dare energia a questo dispositivo.

Lenovo P8 si carica in circa 2 ore e mezza (scarse) mediante cavo microUsb per poi avere una durata che dipende molto dall’utilizzo che viene fatto del tablet.
In ogni caso i consumi sono ben ottimizzati lato software e si può considerare un dispositivo affidabile sotto questo punto di vista.

In stand-by la durata è praticamente infinita (quasi)

Gaming

Questione decisamente interessante se guardata dal giusto punto di vista.

Per quanto riguarda l’utilizzo di giochini (senza grandi pretese grafiche) nessun problema, io ne ho provati alcuni, Race Off per esempio è giocabile senza problemi e le dimensioni del tablet si prestano all’utilizzo di applicazioni del genere.

Discorso più complesso per giochi più strutturati, ad esempio per giocare a Legends (più di un Giga solo l’app) è necessario abbassare le impostazioni grafiche e l’esperienza di gioco un po’ ne patisce, soprattutto se confrontata con esperienze fatte con dispositivi più evoluti.

Punto di vista decisamente più interessante è quello legato ai giochi per i più piccoli.
La maggior parte girano senza problemi, i colori anche se non perfettamente definiti sono accesi e la struttura resistente del Lenovo P8 fa si che sia in grado di resistere alla carica dei bambini.

Io l’ho dato in pasto ai figli di un amico (3 e 5 anni su per giù) ed è sopravvissuto senza riportare grossi danni; sporco, ma intatto!
Hanno giocato a diverse cose (dinosauri e Star Wars su tutto) tra cui un clone scopiazzato di SuperMario che voglio assolutamente finire! eheheh

Il tablet perfetto per far giocare i più piccoli

Lenovo P8, miglior tablet a basso costo per

Altre info

  • Nessuno sblocco (iride, volto, impronta digitale) se non il classico codice
  • Sono passati esattamente 2 anni dall’annuncio del dispositivo da parte di Lenovo
  • Disponibili nelle colorazioni: Deep Blue e bianco
  • Audio stereo, doppio speaker (superiore e inferiore) di buona qualità
  • Il led di notifica è bianco e posto in alto a destra nella cornice superiore
Leggi anche:  Unboxing Amazon Prime Day - Bosch, TicWatch e Liberty Air

Dolby Atmos su un tablet low cost è un bel lusso

Prezzo

Dopo essere stato in offerta perpetua per mesi su Gearbest ora il prezzo si è un po’ alzato nuovamente, ma comunque non male:

Acquisto su Gearbest: 142,40 €

Conclusioni

La domanda posta all’inizio della recensione era: quali sono i campi di utilizzo di un tablet?

Beh la risposta si può sintetizzare con tre punti:

  • uso produttivo (rappresentanti, ispettori o grafici ad esempio)
  • uso “divano” (visione multimedia, social o spesa on-line ad esempio)
  • uso “bimbi”

Bene, per un uso lavorativo non vi consiglierei l’acquisto, troppi i rischi legati alle prestazioni del sistema operativo e alla compatibilità con applicazioni che ormai sono sviluppate su un Android ormai 3 generazioni più avanti.
Quando si lavora, dal mio punto di vista, bisogna appoggiarsi a strumenti più affidabili e aggiornati.

Per un uso da divano, quindi guardare serie su Netflix o video su YouTube va più che bene.
Il display IPS non è il massimo, questa è una verità, ma per un fruire di contenuti video, specie al buio e con visione prettamente frontale, va decisamente bene.

Ma la verità è che se avete dei bambini piccoli, a cui volete concedere una mezz’oretta di gioco digitale, senza che distruggano i vostri dispositivi personali allora

LENOVO P8 è IL DISPOSITIVO CHE CERCATE


Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram e YouTube 

Un saluto!

Author: Gigi Cioffi

Rispondi