Ticwatch E è uno smartwatch, equipaggiato con Wear OS, dotato di un sacco di buone caratteristiche, tra le quali un prezzo molto competitivo ed un’aura che oserei quasi definire giovane, fresca, libertina.

Prima di iniziare vi ricordo:

  • di iscrivervi al nostro CANALE YOUTUBE ed attivare la CAMPANELLA per le NOTIFICHE
  • non tutti i video hanno un articolo alle spalle ed allora ecco il link per il LOGIN al sito (in alto a destra)
  • infine ecco tutti i nostri social dove potrete trovare praticamente di tutto! INSTAGRAM , FACEBOOKTELEGRAM e TWITTER
Leggi anche:  Recensione Samsung Galaxy Fit E

Internet è stracolma di occasioni per risparmiare e di offerte interessanti per accaparrarsi un oggetto desiderato, magari senza dare in sacrificio uno dei propri organi non strettamente fondamentali alla sopravvivenza.
Proprio in quest’ottica noi VI CONSIGLIAMO Riprovaci.it e i suoi canali Telegram.

Ecco i link per iscrivervi direttamente ai canali:

CANALE PRINCIPALE

(offerte a tutto tondo: grandi e-commerce on-line come Amazon, Banggood, Gearbest ecc
ma anche store con negozi fisici come Unieuro, Mediaworld ecc
e poi ancora tante altre soluzioni per risparmiare)

CANALE OFFERTE LAMPO

(dedicato esclusivamente alle offerte lampo, quelle a tempo o quantità limitati, di Amazon

Iscrivetevi! 
E iniziate a risparmiare!


Come di consueto vi lascio alla recensione video, seguita dal contenuto scritto che spesso ospita più dettagli e copre anche le dimenticanze tipiche di quando si parla davanti alla telecamera. Senza indugiare, buona visione e buona lettura:

Recensione Ticwatch E Tanta roba ad un prezzo onesto!

Andiamo con ordine e scopriamo tutti gli argomenti trattati:

  1. Materiali e indossabilità
  2. Funzioni
  3. Applicazione
  4. Batteria
  5. Altre info
  6. Conclusioni e consigli
Leggi anche:  Recensione Honor Band 4 , meglio di Mi Band 3?

MATERIALI E INDOSSABILITA’

Unboxing

Abbiamo già visto insieme l’unboxing in questo video: UNBOXING AMAZON PRIME DAY – BOSCH, TICWATCH E LIBERTY AIR

La bellissima confezione metallica, tutta decorata con una trama fantasy in tema spazio/tempo, cela all’interno il contenuto protetto da un packaging davvero di qualità. E’ chiaro come questo sia un aspetto prioritario di marketing per l’azienda. All’interno troviamo:

  • Lo smartwatch
  • Il cavo di ricarica proprietario
  • Un piccolo manuale di istruzioni (non c’è la lingua italiana, come al solito però viene utilizzato un inglese “maccheronico” e comunque facilmente traducibile)

Materiali

La cassa di Ticwatch E è realizzata in policarbonato ed ha dimensioni generose, con un diametro di 44 mm per uno spessore di ben 13,5 mm, ma il peso è tutto sommato scarso, infatti si attesta sui 42 grammi. Un solo pulsante fisico è presente sul lato esterno sinistro della cassa.
Sul lato posteriore infine sono alloggiati i vari sensori tra cui quello dedicato al monitoraggio del battito cardiaco.
Sotto la scocca infine, si trova il chip bluetooth 4.1 e i sistemi necessari alla connesione wi-fi b/g/n e al GPS integrato.
Interessante la scelta di incavare leggermente il display per proteggerlo da eventuali urti con oggetti che potrebbero rigarlo.

Il display è un OLED da 1,4 pollici con risoluzione 400x400 pixels ed è di una qualità sorprendente: sia dal punto di vista della reattività del touch quando sollecitato che in ottica luminosità e definizione.
A tal proposito è ben visibile sotto la luce diretta del sole e i colori nel complesso sono ben tarati.
Un ottimo display, punto di forza.

Il cinturino, dal mio punto di vista, è di contro uno degli aspetti negativi.
Realizzato in materiale siliconico, con una larghezza di quasi 20 mm ha un aspetto un po’ cheap e posso dire senza ombra di dubbio che fa sudare un sacco il polso: certo, poveraccio, il mio periodo di prova con questo smartwatch ha combaciato con l’agosto più caldo sempre, però tant’è e bisogna segnalarlo.

Buono il sistema di chiusura, classicissimo, da segnalare la scritta Ticwatch su uno dei 2 fermi che limitano lo svolazzamento del cinturino in eccesso. Apprezzo sempre questo genere di dettagli!

LINK PER L’ACQUISTO DI TICWATCH E SU AMAZON

Indossabilità

Come scritto in precedenza l’indossabilità di Ticwatch E viene fondamentalmente influenzata da 2 parametri: uno positivo, legato al fatto che ha un peso quasi da fitband e dunque è come non sentirlo al polso, e uno negativo, legato all’annosa questione del cinturino che fa sudare.

Per il resto devo dire che è stata un’esperienza piacevole, le dimensioni della cassa sono generose e qualche volta mi è capitato di farlo sbattere, ma essendo robusto e con il display incavo, non ha riportato alcun danno. Bene!

Leggi anche:  Recensione Amazfit Bip e paragone con Mi Band 3

FUNZIONI

Le funzioni di questo TicWatch sono pressoché infinite, avendo Wear OS si ha la possibilità di andare a scaricare applicazioni direttamente dal PlayStore, che ovviamente propone una scelta infinita!
Dalla messaggistica, all’intrattenimento (es. YouTube), alla musica (es. Spotify), insomma chi più ne ha più ne metta.
Direttamente dall’orologio si può navigare e scegliere le applicazioni che più ci servono, in tal modo si possono sfruttare al massimo le potenzialità di Ticwatch.

Le funzioni legate alle gesture direttamente dall’orologio sono cambiate in seguito ad un massiccio aggiornamento di sistema; si è passati da:

  • Swipe verso destra o sinistra: per cambiare watchface tra quelle precedentemente selezionate dall’app Wear Os (che vedremo tra poco)
  • “Ditata” dall’alto verso il basso: si accede al menù rapido dal quale si possono fare modifiche veloci allo stato dello smartwatch (impostazioni, modalità aereo, luminosità ecc..)
  • Swipe dal basso verso l’alto: per controllare le notifiche in arrivo
  • Pigiando il pulsante fisico: si accede al menù che comprende le impostazioni e tutte le app scaricate dal Playstore
  • Tenendo premuto il tasto fisico: si abilita l’assistente vocale comandabile direttamente dallo smartwatch

a:

  • Swipe verso destra: pagina di riepilogo, una sorta di Home Androidcon assistente vocale, calendario, meteo ecc
  • “Ditata” dall’alto verso il basso: è rimasta invariata ma è stata aggiunta una scorciatoia per bloccare il display
  • Swipe verso il basso: sempre notifiche ma più ottimizzate e raggruppate
  • “Ditata”(mi piace ditata) verso sinistra: aggiunta una funzionalità schede (io ho scelto google news, il timer e la frequenza cardiaca) . Non c’è troppa scelta comunque.
  • Premendo il tasto fisico: sempre menù
  • Tenendo premuto il tasto fisico: assistente vocale come prima
  • Tap prolungato sul display: per cambiare watchface

Modifiche e aggiornamenti assolutamente graditi.

E’ possibile utilizzare Ticwatch E anche in chiamata, funziona (il volume non è il massimo) ma sinceramente io mi sento un pirla a parlare in un orologio e non ho fatto più di tanti tentativi. Comunque è una modalità presente.
Le notifiche funzionano divinamente, puntuali e in molti casi con possibilità multiple di risposta, belle poi le anteprime delle miniature dei video YouTube, davvero una chicca!

Leggi anche:  Lenovo Watch 9, molto bello e poco smart

Applicazione

Come anticipato in precedenza l’applicazione per gestire le varie opzioni di Ticwatch E è Wear OS, dalla quale si possono fare un sacco di cose:

  • Scegliere tra i vari quadranti quelli da importare sullo smartwatch
  • Controllare lo stato della batteria
  • Impostare le app che comunichino le notifiche e la gestione dei calendari
  • Impostazioni avanzate: per la gestione dello schermo, del proprio account e del consumo dell’orologio
  • Disaccoppiare o disconnettere lo smartwatch
  • Acquisire screenshot del display

L’app Wear OS è ormai un’app rodata e funziona davvero bene, l’estetica è in pieno stile Google e comunque estremamente intuitiva e facile da utilizzare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Leggi anche:  Samsung Gear S3 Frontier: ancora valido?

Per consultare i rilevamenti effettuati dai sensori (anche in ambito sportivo), l’applicazione di riferimento è Mobvoi, grazie alla quale sarà possibile consultare i dati, osservare i vari grafici proposti e infine volendo, condividerli (anche con Google Fit).
Niente di particolarmente originale o innovativo ma funziona tutto molto bene (comodo il fatto che sia in cloud).

Rilevamenti sportivi

L’app fitness, disponibile “a bordo” dello smartwatch, permette di lanciare il rilevamento di un’attività e, una volta conclusa, trasmetterà i dati direttamente a Mobvoi per l’elaborazione. Interessante anche la pausa automatica in caso si interrompa l’allenamento.
Nulla di particolare da segnalare per quanto riguarda i rilevamenti sportivi, funziona bene, è abbastanza preciso anche nella misurazione cardiaca soprattuto se “spalmata”come nel caso di un’attività sportiva.
I rilevamenti di paragone effettuati con Garmin Vivoactive 2 non evidenziano grosse differenze e questo, statene pur certi, è un ottimo dato.

Questo slideshow richiede JavaScript.

BATTERIA

La batteria di Ticwatch E è integrata da 300 mAh, con un’autonomia che difficilmente arriva ai 2 giorni; anzi non ci arriva, punto!
La questione è un po’ fastidiosa, perché si perde clamorosamente il monitoraggio del sonno, in quanto si rende obbligatoria la ricarica durante la notte (almeno nel mio caso, ma penso sia così un po’ per tutti, l’alternativa è trovare un momento della giornata in cui togliere l’orologio e ricaricarlo…e chi se ne ricorderebbe mai!!).
Ad addolcire un po’ la pillola il fatto che sia un problema comune praticamente a tutti gli smartwatch con Wear OS, mal comune mezzo gaudio.

Il cavo di ricarica proprietario è di buona lunghezza e la ricarica avviene tramite pin magnetici.
La ricarica completa avviene in poco più di un’ora e in confezione, come detto in precedenza, non c’è alcun caricatore da muro.

ALTRE INFO

  • E’ certificato IP67 ovvero resistente ad acqua e polvere. Provato mille volte sotto la doccia!
  • La densità del display è di 287 PPI
  • Processore: MediaTek MT2601
  • Ram: 512 MB
  • Archiviazione: 4 GB
Leggi anche:  Honor Band 4 Running Edition, recensione completa

PREZZO

Il prezzo è decisamente un punto a favore di Ticwatch E, o meglio lo è il rapporto qualità/prezzo.

LINK PER L’ACQUISTO DI TICWATCH E SU AMAZON

CONCLUSIONI

Pro

  • Il display è veramente ottimo
  • Ampia scelta di app da scaricare che rende il dispositivo molto versatile
  • Notifiche precise, puntuali ed efficienti
  • Buona indossabilità e peso contenuto
  • Connettività wi-fi, bluetooth e GPS perfette
  • Ottimo prezzo

Contro

  • L’autonomia è decisamente scarsa
  • Il cinturino beh, si poteva fare decisamente meglio
  • Obbligo di disassociazione da smartphone prima di nuova associazione con un altro (si capisce? Buh..)

Al netto di qualche difettuccio, devo dire che l’esperienza con Ticwatch E è stata più che positiva, i pro superano decisamente i contro e mi sento assolutamente di consigliare questo smartwatch praticamente a chiunque.
Il voto finale è decisamente alto e sicuramente proverò in futuro nuovi Ticwatch perché questo mi ha decisamente soddisfatto!

VOTO FINALE 8


Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram e YouTube 

Un saluto!

Author: Gigi Cioffi

Rispondi