Warning: Use of undefined constant php - assumed 'php' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/recensil/public_html/wp-content/themes/recensility/template-parts/content-single.php on line 42
Redmi Airdots, sono i loro i migliori auricolari sotto i 20€?

Le Redmi Airdots sono auricolari true wireless pensate e realizzate con lo scopo di avere un prezzo contenuto e spiccare in un mercato che, negli ultimi 2 anni, è diventato folle e drammaticamente competitivo.

Si può scegliere questo tipo di dispositivi senza badare a spese e dunque cercare la qualità top, si può scendere a compromessi nel nome del rapporto qualità/prezzo e, infine, si può letteralmente “cacciare” il prezzo più basso sperando di non acquistare una schifezza immonda.
Beh le Redmi Airdots sono sicuramente una opzione inerente l’ultima parte della frase precedente.

Ma saranno loro i migliori auricolari true wireless sotto i 20€?
Prima di scoprirlo insieme vi ricordo:

  • di iscrivervi al nostro CANALE YOUTUBE ed attivare la CAMPANELLA per le NOTIFICHE
  • non tutti i video hanno un articolo alle spalle ed allora ecco il link per il LOGIN al sito (in alto a destra)
  • infine ecco tutti i nostri social dove potrete trovare praticamente di tutto! INSTAGRAM , FACEBOOKTELEGRAM e TWITTER
Redmi Airdots, sono i loro i migliori auricolari sotto i 20€?

Leggi anche:  Recensione Xiaomi AirDots Pro: scusa ma Pro de che?

Internet è stracolma di occasioni per risparmiare e di offerte interessanti per accaparrarsi un oggetto desiderato, magari senza dare in sacrificio uno dei propri organi non strettamente fondamentali alla sopravvivenza.
Proprio in quest’ottica noi VI CONSIGLIAMO Riprovaci.it e i suoi canali Telegram.

Ecco i link per iscrivervi direttamente ai canali:

CANALE PRINCIPALE

(offerte a tutto tondo: grandi e-commerce on-line come Amazon, Banggood, Gearbest ecc
ma anche store con negozi fisici come Unieuro, Mediaworld ecc
e poi ancora tante altre soluzioni per risparmiare)

CANALE OFFERTE LAMPO

(dedicato esclusivamente alle offerte lampo, quelle a tempo o quantità limitati, di Amazon

Iscrivetevi! 
E iniziate a risparmiare!


Aspetto e indossabilità

Le Redmi Airdots non hanno avuto un unboxing dedicato, ma sono già comparse in passato su Recensility.it in questo video https://youtu.be/g77dTBD-VRw ; la confezione è piuttosto semplice, azzurra con una banda bianca che ospita una foto del dispositivo (il marchio Xiaomi è ancora impresso nell’angolo in alto a sinistra). Al suo interno troviamo:

  • Il dock di ricarica, scrigno degli auricolari
  • Cavo di ricarica microUsb
  • Gommini di ricambio
  • Manuale di istruzioni (inutile e cinesissimo)

Dock di ricarica

Partiamo da un aspetto sicuramente positivo: il dock di ricarica è di dimensioni (6x4x3 cm) e peso (leggermente più di 4 grammi) decisamente contenuti e, grazie anche alla forma molto stondata, si presta sicuramente ad essere ospitato nella tasca dei pantaloni senza fastidio eccessivo.

E’ realizzato completamente in plastica, con chiusura a scatto magnetica e una elegante serigrafia superiore della scritta Redmi.
Il led di stato ricarica è posto nella parte frontale mentre, sotto il montante dell’apertura, troviamo la porta di ricarica tristemente microUsb.

Auricolari

Gli auricolari hanno la classica forma a bottone, molto piccoli rispetto ad altri modelli, hanno una tasto fisico sulla parte anteriore per le iterazioni e i pin di ricarica sulla parte posteriore.
Anch’essi sono completamente realizzati in plastica ma, grazie alla finitura nera opaco, non risultano cheap.

Indossabilità

Se il peso è sicuramente un punto a favore nell’indossare gli auricolari, la forma è un’arma a doppio taglio: da un certo punto di vista è ottimo il fatto che si vadano ad ancorare bene all’orecchio, dall’altro il senso di ovattamento provocato non è decisamente piacevole.
C’è da dire che questo è un valore molto soggettivo e dunque dipende “da orecchio a orecchio”.

Leggi anche:  Recensione plafoniera smart Yeelight (Xiaomi)

Funzionalità

E’ tempo di parlare di aspetti un po’ più tecnici e partiamo dal chip bluetooth 5.0 che garantisce un campo di azione esteso per circa di 10 m dalla fonte del segnale.
Il sistema di paring è efficace ma bizzarro, per tanto è giusto dare una fugace spiegazione di come funziona: l’auricolare destro comunica con il sinistro ma non viceversa; va da se che volendo ascoltare “insieme”gli auricolari bisognerà connettere prima il destro e poi a cascata il sinistro.

Se si connette prima il sinistro, il destro non proferirà verbo.
Nel caso voleste ascoltare da un solo auricolare nessun problema.
Bizzarro no?

Con i tasti fisici presenti sulla parte esterna è possibile:

  • Tocco singolo dx o sx: play/pause o accettare/chiudere una telefonata
  • Doppio tocco dx o sx: assistente vocale (su smartphone)
  • Tocco prolungato dx o sx: spegnere/accendere l’auricolare

Giusto affidarsi ad un pulsante fisico e non a sfioro: considerato peso, materiali e dimensioni degli auricolari probabilmente sarebbero accaduti troppi falsi tocchi e dunque meglio andare sul sicuro.

Le Redmi Airdots sono certificate IPX4 dunque resistenti a polvere e spruzzi d’acqua.

Qualità sonora

Musica

Partiamo dal presupposto che non stiamo parlando di cuffie Bose o di un sistema Hi Fi Yamaha, dunque si può sicuramente valutare l’esperienza di ascolto musicale sufficiente; abbastanza inferiore per diversi aspetti ad altri auricolari True Wireless di fascia leggermente superiore (vedi Xiaomi Airdots Pro ad esempio) ma comunque piacevole.
Insomma per una questione di segnale ascoltare file da Spotify non sarà un problema, se la qualità sale allora non ne riceverete benefici, trattandosi di un dispositivo low cost ci può stare.

Video

Meno bene il sincro nei video. Non sempre (ci tengo a precisare) si possono avere alcuni problemi già solo su contenuti da piattaforme come Youtube e Netflix. Credo che anche questo sia un leggero difetto a livello di segnale ma comunque mi è sembrato giusto segnalarlo.

Telefonate

Il difetto nei video è ben poca cosa paragonato a quello sulle telefonate.
Se avete intenzione di comprare le Redmi Airdots per utilizzarle allo scopo di effettuare tante chiamate allora cambiate idea! Fidatevi.
Molto male il microfono, molto male la qualità generale della chiamata tanto da rendere impossibile effettuarne una in luoghi un po’ più affollati di un negozio di parrucchiera il lunedì mattina.

Questo è sicuramente il vero punto negativo di questo dispositivo.

Batteria

Torniamo a parlare di aspetti positivi o quantomeno “normali”.

Il dock di ricarica integra una batteria da 300 mAh in grado di caricare 2 volte e mezza la batteria dei singoli auricolari.
Questi ultimi hanno al loro interno una 40 mAh che garantisce un’autonomia di quasi 5 ore, o comunque più di 4 a seconda degli utilizzi.

Ricaricare gli auricolari sarà una operazione di quasi un’ora e mezza mentre il dock impiega poco più di un ora a fare il rifornimento completo.

Prezzo

Su Amazon, attualmente, il prezzo delle Redmi Airdots è leggermente superiore ai 30€, se volete risparmiare e non avete fretta di riceverle ci sono sempre i grandi Store cinesi dove il prezzo scende sotto i 20€. Ecco i link di cui necessitate:

REDMI AIRDOTS SU:

AMAZON

GEARBEST

BANGGOOD

Leggi anche:  Recensione Security Cam Ezviz C6N

Conclusioni

E’ tempo di trarre le conclusioni: sono le Redmi Airdots i migliori auricolari True Wireless sotto i 20€

Beh per quasi tutti gli aspetti direi di si, ma la qualità delle telefonate, mamma mia che porcheria!
Le mie preferite, lowcost, rimangono le Alfawise TWS V5 ma, piuttosto che buttarmi su un Vigorun a caso su Amazon prenderei sicuramente le Redmi Airdots, questo è poco ma sicuro!

Voto: 7


Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram, YouTube e Twitter

Un saluto!

Author: Gigi Cioffi

Rispondi