Xiaomi Mi A2 Lite: recensione completa, qualità/prezzo al top!

Lo Xiaomi Mi A2 Lite è veramente un capolavoro di ottimizzazione tra qualità e prezzo.
Android One, la versione “pulita” di Android, si sposa alla perfezione con le caratteristiche di questo smartphone che si propone assolutamente come telefono alla portata di tutti.

Tanti aspetti positivi ma anche qualche pecca, andiamo insieme a scoprire questo dispositivo veramente interessante.

Aspetto e Materiali

Il design non è sicuramente una novità, infatti ha l’aspetto classico degli smartphone recentemente usciti sul mercato.
Le dimensioni ( 149,3x71,7 mm) sono leggermente inferiori al Mi A1 ma lo spessore leggermente maggiore ( 8,75 mm ) lo rendono comodo da impugnare.

Il posteriore è in metallo e la cornice intorno al display è abbastanza ben gestita.

  • Bordo sinistro: carrellino 2 sim più espansione di memoria.
  • Bordo destro: tasti volume e accensione/spegnimento.
  • Bordo inferiore: microUSB per la ricarica, altoparlante e microfono.
  • Bordo superiore: altro microfono, non c’è il classico sensore infrarossi ma è presente il foro per il jack delle cuffie.
  • Lato posteriore: sensore di impronte centrale, efficientissimo e molto veloce, e doppia fotocamera, una da 12 mpx 1,8 apertura e una da 5 mpx.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Display

Il display è un LCD IPS da 5,84″ di buona qualità, soprattutto considerando la fascia di prezzo in cui è collocato questo smartphone.
La luminosità è sufficiente e sotto il sole si difende. Certo sarebbe stato bello provarlo per più tempo col bel tempo ma a Torino è una rarità di questo periodo.

Il notch non è particolarmente grande, ospita la capsula auricolare e la camera anteriore da 5 mpx.
Le notifiche vengono visualizzate in homepage correttamente, a differenza del Mi8 per esempio.

E’ presente infine il Led di notifica in basso a sinistra, personalmente non mi fa impazzire ma qui si tratta puramente di gusti personali.

Sistema

Il dispositivo lavora con Android One, la versione più pura di Android che a me personalmente piace molto.
Funziona bene ed il sistema è sufficientemente reattivo, la scelta di Xiaomi su questa linea “A” di utilizzare questo sistema operativo è decisamente azzeccata.
Le patch di sicurezza, al momento, sono aggiornate al 5 ottobre. Molto bene.

Leggi anche:  Set di cacciaviti e termometro digitale Xiaomi: Recensione completa

Monta uno Snapdragon 625, sicuramente non proprio l’ ultimo disponibile, ma comunque abbastanza performante soprattutto considerando che non stiamo parlando di un top di gamma.

I tagli di RAM sono 3 e 4 e per quanto riguarda l’ archiviazione non sorge alcun problema, infatti si possono inserire 2 sim più una scheda microSD..insomma lo spazio non manca.

SCHEDA TECNICA

Recensione MiA2Lite supporto video di un capolavoro per qualità/prezzo

Batteria

Che dire, semplicemente eccezionale.
4000 mAh gestiti alla grande, in una giornata normale, con un utilizzo standard del telefono il livello di carica rimanente a sera si aggira intorno al 50%.
Anche utilizzandolo molto comunque non si scarica particolarmente. L’applicazione che lo metto più alla prova è sicuramente Google Maps, si in navigazione patisce un pochino e scarica di più.

Una noia infernale la microUsb e la sua dannata asimmetria del connettore.
Supporta la ricarica veloce ma non quella wireless.

Fotocamera

Sinceramente non posso che attribuire una sufficienza al comparto fotografico di questo MiA2Lite.
E’ stato sicuramente anche sfortunato perché durante queste due settimane di test il sole si è fatto vedere con il lanternino; comunque si è difeso bene e considerando la fascia di prezzo in cui è inserito non c’è proprio nulla da lamentarsi.
Qualche problema nella velocità di messa a fuoco e nella registrazione video. Buono l’ effetto ritratto che si comporta bene, decisamente meglio rispetto ad altri smartphone con cui è in competizione.

Ecco alcuni scatti:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Connettività

Xiaomi ha dotato il dispositivo dell’equipaggiamento standard, il necessario insomma per uno smartphone nel 2018.
Il Bluetooth 4.2 e la mancanza dell’ NFC fanno un po’ storcere il naso ma da qualche parte bisognava pur lesinare per avere un prezzo competitivo sul mercato.

Leggi anche:  Unboxing Gearbest: DJI & Xiaomi

Dal punto di vista telefonico nulla in particolare da segnalare se non la soluzione magnifica di poter utilizzare 2 Sim e in più una memoria SD.
Volume altoparlante un po’ basso in chiamata.

Audio

Sicuramente non un punto di forza ma neanche di debolezza, non c’è molto da dire se non che l’ esperienza di ascolto su questo MiA2Lite è “normale”, mono e sufficiente.

C’è il foro per il jack delle cuffie e questo è molto positivo e una scelta molto intelligente da parte di Xiaomi.

Gaming

Anche in questo caso questo smartphone si difende bene, non abbiamo la fluidità dei top di gamma ma comunque i giochi si aprono abbastanza in fretta e durante la partita non si percepiscono grosse difficoltà, se non qualche micro lag di tanto in tanto, comunque perdonabili.

Altre info

  • Disponibile in 3 colorazioni: Nero, Blu e Oro;
  • Registrazione video fino a Full Hd;
  • Scrivere è abbastanza piacevole e la vibrazione in generale, forse un po’ debole, ma non fastidiosa;
  • Molto bene lo sblocco posteriore con impronta digitale;
  • Presente la modalità Display Ambient che riattiva lo schermo alla ricezione delle notifiche;
  • Il Led di notifica è bianco e si trova in basso a sinistra.

Prezzo

Ecco il link per l’ acquisto su Amazon: https://amzn.to/2JAWA37

Conclusioni e Consigli

Il nostro grafico di valutazione

Questo Xiaomi MiA2Lite si è rivelato davvero sorprendente.
Parliamo di uno smartphone che costa abbondantemente sotto i 200 euro ma comunque da sempre l’ impressione di essere all’altezza dei compiti che gli si vogliono affidare.

La mossa vincente di Xiaomi è stata quella di utilizzare i giusti componenti per ottenere il risultato che si erano preposti: l’ idea di affiancare ad un processore ormai di vecchia generazione un sistema operativo leggero e rodato come Android One è geniale.
Dotarlo di poca memoria di archiviazione ma consentendo l’ espansione con micro SD, non rinunciando alla doppia sim è ancora più geniale.
4 GB di RAM sono poi il giusto tocco di classe che velocizza tutto il sistema, un po’ come il cacio sui maccheroni.

Leggi anche:  Unboxing Sony Xperia XZ1, scommessa auricolari BT e ordine!

Assolutamente consigliato: va benissimo come muletto, va benissimo come smartphone per genitori che magari non brillano proprio nell’utilizzo della tecnologia, va benissimo come telefono da

Ovviamente per i più smanettoni o per chi vuole le super prestazioni dei top d gamma, non è il dispositivo più adatto.


Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram , Twitter e YouTube 

Un saluto!

 

Author: Gigi Cioffi

Rispondi