Accadeva oggi: 15 Novembre - Microsoft sfida Playstation

La storia in breve

Il 15 Novembre 2001, ben 17 anni fa, Microsoft decideva di sfidare apertamente la Sony uscendo sul mercato con la sua Xbox.
In quell’anno Playstation 2 non aveva praticamente rivali surclassando, per qualità della console e numero di dispositivi venduti, sia Sega che Nintendo.

Il prodotto della casa americana fu annunciato in anteprima da Bill Gates nel 2000 e proponeva un design accattivante che nascondeva l’anima di un computer.
A differenza infatti delle tradizionali console del tempo, Xbox viene assemblata con gli stessi componenti di un pc e ciò per renderla, in teoria, più potente delle rivali (scheda grafica nVIDIA NV2A e 64 MB di Ram).

In realtà l’inizio non fu dei più promettenti.
Nintendo e soprattutto Sony erano, e in parte lo sono ancora, veri e propri maestri del marketing.
Questo spinse Microsoft ad una graduale diminuzione del prezzo di vendita e poco alla volta riuscì comunque a consolidarsi come uno dei leader anche in questo campo. Della versione originale di Xbox, infatti, furono vendute 24 milioni di unità in tutto il mondo.

Alcuni titoli sono diventati dei veri e propri cult come Halo: Combat Evolved, Dead or Alive 3, Project Gotham Racing e Jet Set Radio Future.
Nel luglio 2002 ci fu il lancio della piattaforma di gaming on-line Xbox Live, nel quale fu finalmente possibile giocare on-line partite multiplayer.

In realtà in Europa arrivò solo il 14 Marzo, infatti il 15 Novembre è l’anniversario del lancio in Nord America.

Se ne volete sapere di più sulla storia di Xbox questo il link alla pagina dedicata degli amici di Wikipedia.

Leggi anche:  Amazon Prime Day: le offerte migliori del day 2

Bene, per questo articolo è tutto, se vi fosse piaciuto vi invito a condividerlo con tutti coloro che potrebbero essere interessati; inoltre c’è la possibilità di commentare nella sezione dedicata qui sotto se aveste domande, dubbi o perplessità.
Io vi ricordo di iscrivervi al sito tramite mail e di seguirci sui nostri Social:
Facebook , Instagram , Telegram , Twitter e YouTube 

Un saluto!

Author: Gigi Cioffi

Rispondi